Progetto Euploos

Gabinetto dei Disegni e delle Stampe delle Gallerie degli Uffizi

Scheda Inventario "623 F"

Apri Immagini Opera
Scheda aggiornata al 02-07-2019
Opera 623 F
  • inv. 623 F
  • Vasari Giorgio (1511/ 1574)
  • Crocifissione
  • Tecnica e materia: pietra nera, penna e inchiostro su carta
  • Misure: 391 x 270 mm
  • Filigrana: figura difficilmente interpretabile, forse un'aquila ad ali aperte (visibile in controluce attraverso il controfondo)
  • Stemmi, emblemi, marchi: timbro a inchiostro di collezione: Reale Galleria degli Uffizi (Lugt 929) in basso a destra
  • Schede correlate: 624 F

Iscrizioni

  • autore ignoto: "779 x", a matita nera sul recto in basso a sinistra
  • autore ignoto: "623 F", a matita sul verso in basso a destra
  • autore ignoto: "623", a matita sul recto in alto a destra
  • A. Petrioli Tofani: "M. Vasari, 1964, n. 39", a matita sul vecchio montaggio
  • A. Petrioli Tofani: "Per tavola S. Maria Novella (1567)", a matita sul vecchio montaggio
  • autore ignoto: "[iscrizione indecifrabili rifilata dal margine inferiore]", sul recto in basso a destra

Notizie storiche e critiche

I fogli inv. 623 F e inv. 624 F, entrambi già attestati negli inventari settecenteschi degli Uffizi sotto il nome di Giorgio Vasari (Pelli Bencivenni [1775-1793][GDSU, ms. 102]), corrispondono a due studi preparatori per la pala con l’‘Allegoria della Crocifissione’, realizzata dall’artista aretino tra il 1566 e il 1567 e commissionatagli da Alessandro Strozzi, vescovo di Volterra, per il rinnovamento della cappella di famiglia in Santa Maria Novella a Firenze. I due disegni, sebbene rappresentino differenti fasi progettuali – più rapido e schizzato l’inv. 623 F, mentre più prossimo alla versione finale l’inv. 624 F –, non si discostano tra loro in maniera significativa per quanto riguarda l’invenzione iconografica. In effetti, come dichiara lo stesso Vasari (cfr. Härb 2015), l’elaborazione della scena muove direttamente da quanto descritto nel ‘De similitudinibus liber unus’ di sant’Anselmo d’Aosta, compilato probabilmente dal suo messo Alexander di Canterbury, al capitolo intitolato ‘De monte humilitatis et septem gradibus eius’ (cfr. Tessari 2000 [2001]). Nella narrazione si descrive Cristo crocefisso circondato da diverse figure allegoriche, che nel foglio inv. 624 F sono riconoscibili mediante le annotazioni dell’artista. L’impostazione paratattica della scena e la rigida scansione gerarchica dello schema compositivo dei disegni, che conferisce un’austera severità anche al dipinto di Santa Maria Novella, corrisponde alle disposizioni ecclesiastiche post-tridentine in materia di immagini sacre. Infatti, sempre in quegli stessi anni, Vasari adottò medesimi principi compositivi anche per altri progetti destinati a dipinti sacri (cfr. Grasso 2018), come ad esempio nel caso del disegno preparatorio, sempre agli Uffizi (Gabinetto dei Disegni e delle Stampe, inv. 1078 S, link ), per la pala con l’‘Assunzione della Vergine e santi’, tradotto in pittura da Prospero Fontana nel 1570 probabilmente per la chiesa di Santa Maria delle Grazie a Bologna.

Mostre

  • Firenze 1950
    Brunetti G./ Baldini U., Catalogo della Mostra Vasariana, catalogo mostra Firenze, Palazzo Vecchio 1950, Firenze 1950, p. 49 n. 75 (scheda a cura di Brunetti G./ Baldini U.)
  • Firenze 1964
    Barocchi P., Mostra di disegni del Vasari e della sua cerchia, catalogo mostra Firenze, Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi 1964, Firenze 1964, pp. 42-44 n. 39, fig. 22 (scheda a cura di Barocchi P.)
  • Arezzo 1981
    Corti L./ Davis M. D./ Davis Ch./ Kliemann J., La Toscana nel '500. Giorgio Vasari. Principi, letterati e artisti nelle carte di Giorgio Vasari. Lo storiografo dell'arte nella Toscana dei Medici. Pittura vasariana dal 1532 al 1554, catalogo mostra Arezzo, Casa Vasari - Sottochiesa di San Francesco 1981, Firenze 1981, pp. 163-164 n. V/59a, fig. 131 (scheda a cura di Kliemann J.)
  • Detroit 1988-1989
    Petrioli Tofani A./ Smith G., Sixteenth-century Tuscan drawings from the Uffizi, catalogo mostra Detroit, Institute of Arts 1988-1989, New York 1988, pp. 90-91 n. 39 (scheda a cura di Petrioli Tofani A.)
  • Sydney/ Melbourne 1995
    Petrioli Tofani A./ Smith G., Renaissance Drawings from the Uffizi, catalogo mostra Sydney/ Melbourne, Sydney, The Art Gallery of New South Wales/ Melbourne, The National Gallery of Victoria 1995, Sydney 1995, pp. 92-93 n. 38 (scheda a cura di Petrioli Tofani A.)

Bibliografia

  • Pelli Bencivenni G. [1775 - 1793] (GDSU, ms. 102)
    Pelli Bencivenni G., Catalogo dei disegni, [1775 - 1793] (GDSU, ms. 102), v. IV ("Vasari Giorgio Aretino") v. dei Grandi XIII n. 41
  • Forlani A. 1962
    Forlani A., Il Cinquecento. Scuole fiorentina, senese, romana, umbra, marchigiana e dell'Italia meridionale. Il disegno italiano, collana diretta da L. Grassi, Venezia, 1962, n. 80
  • Hall M. B. 1979
    Hall M. B., Renovation and Counter-Reformation, Vasari and Duke Cosimo in Sta Maria Novella and Sta Croce 1565-1577, Oxford, 1979, p. 110, tav. 29
  • Petrioli Tofani A. 1991
    Petrioli Tofani A., Inventario. Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi. Disegni di figura 1, Firenze, 1991, p. 263 n. 643 E
  • Härb F. 1994
    Härb F., Giorgio Vasari (1511-1574). Die Zeichnungen, Wien, 1994, , n. 312
  • Härb F. 1997
    Härb F., Theorie und Praxis der Zeichnung bei Giorgio Vasari, in Güse E.G./ Perrig A., Zeichnungen aus der Toskana. Das Zeitalter Michelangelos, catalogo mostra Saarbrücken, Saarlandmuseum 1997, München 1997, p. 55, fig. 3
  • Tessari A. S. 2000 (2001)
    Tessari A. S., La Crocefissione secondo sant' Anselmo di Giorgio Vasari, in Mitteilungen des Kunsthistorischen Istitutes in Florenz, XLIV, 2/ 3, 2000 (2001), p. 343, 346, fig. 2
  • Firenze 2002
    Belloni G./ Drusi R., Vincenzo Borghini: filologia e invenzione nella Firenze di Cosimo I , catalogo mostra Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale 2002, 2002, p. 135 sotto il n. 4.7b, tav. XIVa (scheda a cura di Scorza R.)
  • Baroni A. 2011
    Baroni A., Alcuni schizzi, disegni e calchi "da lavoro" di Giorgio Vasari, in Cecchi A./ Baroni A./ Fornasari L., Giorgio Vasari. Disegnatore e Pittore: "Istudio, diligenza et amorevole fatica", catalogo mostra Arezzo, Galleria Comunale d'Arte Moderna e Contemporanea 2011, Milano 2011, p. 41
  • Arezzo 2011
    Cecchi A./ Baroni A./ Fornasari L., Giorgio Vasari. Disegnatore e Pittore: "Istudio, diligenza et amorevole fatica", catalogo mostra Arezzo, Galleria Comunale d'Arte Moderna e Contemporanea 2011, Milano 2011, p. 178 sotto il n. 42 (scheda a cura di Baroni A.)
  • Gregory S. 2012
    Gregory S., Vasari and the Renaissance Print, Farnham, 2012, p. 361
  • Petrioli Tofani A. 2014
    Petrioli Tofani A., L'inventario settecentesco dei disegni degli Uffizi di Giuseppe Pelli Bencivenni. Trascrizione e commento, Firenze, 2014, v. II p. 815 n. 41
  • Härb F. 2015
    Härb F., The Drawings of Giorgio Vasari (1511-1574), Roma, 2015, pp. 516-518 n. 339
  • Scorza R. 2017
    Scorza R., Recensione: Florian Härb, The Drawings of Giorgio Vasari (1511-1574), in Master Drawings, LV, 3, 2017, pp. 384-385 n. 339
  • Grasso M. 2018
    Grasso M., Vasari e Prospero Fontana: un sodalizio per la maniera moderna, in Faietti M./ Grasso M., D'odio e d'amore. Giorgio Vasari e gli artisti a Bologna, catalogo mostra Firenze, Gallerie degli Uffizi, Sala Edoardo Detti 2018, Firenze 2018, p. 150 nota 26
Torna in alto